venerdì 22 marzo 2013

Cipolle al cartoccio



Ma cosa c’è di più buono delle cipolle al cartoccio? Le cipolle cotte in questo modo sono un valido contorno per chi sta a dieta. Richiedono poco condimento e contraccambiano con tanto sapore.  I principali vantaggi della cucina “al cartoccio”, ovvero della preparazione di un alimento avvolto in un involucro per uso alimentare è quello di sfruttare contemporaneamente la salutare pratica della cottura al forno e quella del vapore, con quest’ultimo che si forma all’interno dell’involucro.

Ingredienti:
cipolle
olio extravergine di oliva
sale
aceto balsamico
Procedimento:
Quando ho visto queste cipolle del contadino non ho resistito le ho avvolte nella carta di alluminio e le ho fatte cuocere a 180° per circa 1 ora perché erano molto grosse, prima di spegnere il forno ho provato a bucarle erano morbide, ho spento e le ho lasciate raffreddare. Dopodiché le ho sbucciate, poi le ho messe a spicchi in un piatto e  condite con olio e sale (a chi piace ci si può mettere anche un filo di aceto) e le ho servite in tavola. Buonissime!!!!
Cipolle al cartoccio sotto la brace
Ingredienti:
cipolle
olio extravergine di oliva
sale
aceto balsamico
un camino con una bella brace
Procedimento:bisogna prendere le cipolle e accartocciarle dentro la stagnola, poi si infilano sotto la brace del camino. Si lasciano lì a cuocere per circa 30 minuti, dopodiché si tolgono, si apre la stagnola, si lasciano raffreddare un pò (accidenti se bruciano!) e si mangiano condite con olio, sale e aceto se piace.
Presto anche le patate, non vedo l’ora!!!!





Nessun commento:

Posta un commento