venerdì 5 giugno 2009

Torta di Pane e Banane

Mi sono ritrovata una montagna di pane raffermo e diverse banane mature.Questa torta è una buona soluzione per smaltire tutti e due i prodotti, rimane un po’ morbida per intenderci tipo torta di semolino ma a me devo dire non dispiace per niente.Una cosa interessante è anche che se viene usato sopratutto il latte di riso (ma anche quello di soia va bene) questa torta non necessita di nessun tipo di zucchero. Una raccomandazione : lasciarla raffreddare prima di tagliarla…secondo me il giorno dopo fredda da frigorifero è ancora più buona.

Ingredienti:
250 gr. di pane integrale (o altro),
50 gr. di uvetta sultanina,
2 banane mature,
2 pere Williams non troppo grosse ( non le avevo allora ho usate 2 mele),
600 ml. di latte di riso,
mezzo cucchiaino di cannella in polvere (facoltativo).

Preparazione: frullare il latte, le pere e le banane e versare il composto sul pane secco tagliato a pezzi piccoli. Aggiungere l’uvetta un po’ ammollata precedentemente e lasciare riposare finchè il pane non avrà assorbito tutto il liquido. Amalgamare bene l’impasto, versarlo in una teglia unta ed infarinata, infornare nel forno già caldo e cuocere per 40 minuti a 180° gradi. Velocissima da farsi.

9 commenti:

  1. Cercavo una ricetta per fare il pane e scopro il tuo blog, oggi è un giorno fortunato. grazie

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Ciao Benedetta sono felice per la sorpresa...le mie ricette sono a tua disposizione buon lavoro e buonavita!!!!!

    RispondiElimina
  4. Ti ringrazio sei molto gentile, il caso ha voluto che scoprissi questo tipo di alimentazione una vera novità per me, considerato che sono molto sensibile verso i nostri amici animali penso proprio che mi avvicinerò a questa dieta vegana, le tue ricette poi sono fantastiche ne ho già provate diverse quello che più mi entusiasma è che anche la mia famiglia le ha molto apprezzate, quindi quando cucinerò vegano non lo farò solo per me questo è fantastico!!! Lasciami ringraziare per tutto quello che stai facendo che Dio ti benedica. Buonavita anche a te. Benedetta

    RispondiElimina
  5. Ciao Stella hai qualche ricetta salata per utilizzare il pane raffermo? Ti ringrazio in anticipo

    RispondiElimina
  6. Ciao Barbarella il pane è una benedizione di Dio e quello posato non va né sprecato né gettato... cerco di utilizzarlo nelle ricette sia dolci che salate a questo proposito conto fra qualche giorno di postare una ricetta locale facile facile... continua a seguirmi anche in futuro perchè conto di postarne altre. Un cordiale saluto

    RispondiElimina
  7. In Umbria il pane raffermo si usa in "panzanella" un'insatala "di rinforzo" con lattuga, pomodori, cetrioli, carote e cipolla tagliata sottilmente. Si mette il pane secco leggermente bagnato e condito e poi sopra l'insalata. Si fa insaporire qualche ora ed è pronto...molto buona ;) Da provare!

    RispondiElimina
  8. Grazie Spighetta dell'informazione non sapevo che anche in Umbria si chiamasse come in Toscana questa sarà la prossima ricetta che posterò. Buona giornata

    RispondiElimina
  9. L'ho provata ed è stata divina... :)

    RispondiElimina